Alternanza scuola lavoro: entra anche l’educazione finanziaria


Educazione Finanziaria: a Modena entra nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro

Tuttoscuola - 09 marzo 2018

 

L’importanza dell’educazione finanziaria è riconosciuta a livello nazionale ed internazionale. Questo principio ha ispirato il progetto “Educazione finanziaria: la finanza nell’economia e nella società” che entrerà nel percorso formativo per l’Alternanza Scuola Lavoro degli studenti delle scuole medie superiori della provincia di Modena. L’iniziativa che vede protagonista il CEFIN – Centro Studi Banca e Finanza del Dipartimento di Economia Marco Biagi di Unimore, fortemente sostenuta dall’Ufficio Scolastico della Provincia di Modena. Sperimentalmente già partita per una quarantina di studenti del Liceo Classico Muratori San Carlo di Modena.

Nelle scuole medie superiori della provincia di Modena approda un progetto dedicato alla “Educazione Finanziaria: la finanza nell’economia e nella società”. L’iniziativa  promossa da Unimore subito sposata dall’Ufficio Scolastico della Provincia di Modena.

L’idea di questo percorso, tra i primi in Italia ad essere sviluppati all’interno delle scuole, la si deve al CEFIN – Centro Studi di Banca e Finanza del Dipartimento di Economia Marco Biagi di Unimore, che con questo progetto intende fornire alcuni contenuti di base in materia economico finanziaria ai ragazzi delle scuole medie superiori. Obiettivo dichiarato è accrescere anche la loro consapevolezza nel valutare le opportunità e anche i rischi collegati ai prodotti e servizi offerti dal mercato finanziario.

L’iniziativa si caratterizza per l’obiettivo di progettare e realizzare, interagendo con i docenti della scuola, una modalità di didattica multidisciplinare, che raccordi i temi dell’educazione finanziaria con il percorso formativo di ciascuna scuola – dichiara Giuseppe Marotta, Direttore del Cefin di Unimore -. Sono infatti previsti approfondimenti di temi economico-finanziari negli ambiti di storia, filosofia, matematica, lingue e letterature italiana e inglese”.

Il progetto pilota, già sperimentato con successo al Liceo Muratori San Carlo di Modena, si inserisce nell’alternanza scuola-lavoro, che vede tuttora impegnati nella formazione di una quarantina di studenti di due classi quinte (5A e 5DL linguistico) i proff. Andrea Landi eGiuseppe Marotta del CEFIN di Unimore.

Le lezioni a contenuto economico-finanziario dei docenti Unimore sono state inserite nell’offerta didattica della scuola e la loro progettazione è stata realizzata in stretta collaborazione con cinque insegnanti del liceo: i proff. Lorenza Bonacini, Alberto CantiniAlessandra Manzini, Isabella Rossi e Fabiana Stefanoni.

Le esercitazioni collegate alle lezioni sono state svolte da due esercitatori, Augusto Farina Daniela Pennetta, studenti di Unimore del corso di laurea magistrale in Analisi Consulenza e Gestione Finanziaria.

Il programma consiste in un ciclo di 6 lezioni della durata di 2 ore ciascuna e di 12 ore di laboratorio. Nello specifico, gli argomenti sono suddivisi in due moduli: la finanza nell’economia e nella società e Banca e moneta.

Prevista anche una prova finale di valutazione delle competenze apprese dagli studenti , sia con esercizi in laboratorio sia con progetti ed elaborati scritti di gruppo, predisposti congiuntamente dai docenti Unimore e del Liceo Muratori San Carlo.

Il progetto di Educazione finanziaria – afferma il prof. Andrea Landi di Unimore e membro CEFIN – rivolto agli studenti del liceo Muratori-San Carlo segnala l’importanza che Unimore attribuisce alla educazione dei cittadini e alle attività di impegno pubblico che rientrano nella terza missione delle università, attività che si aggiunge alla attività di ricerca e didattica dei docenti. Inoltre, il rapporto di collaborazione creato con la scuola e i suoi docenti dimostra come sia sempre più importante considerare la formazione dei giovani in modo integrato lungo le diverse fasi del percorso scolastico-universitario”.

Dal prossimo anno scolastico, il progetto, tenuto conto dell’esito della sperimentazione, sarà modulato all’interno dell’offerta didattica delle scuole medie superiori della provincia di Modena, con la possibilità di ampliare il numero di ragazzi che potranno avere l’opportunità di approfondire le conoscenze necessarie ad effettuare nel loro futuro scelte più consapevoli in ambito economico e finanziario.

Esprimo un sentito ringraziamento per l’attenzione al mondo della scuola manifestato da CEFIN di Unimore. Questo pregevole progetto di educazione economica e finanziaria, che mi auguro possa coinvolgere un  numero sempre maggiore di istituti, – afferma la dott.ssa Silvia Menabue, Dirigente Ufficio Scolastico Ambito Territoriale di Modena – si inserisce pienamente tra gli obiettivi prioritari individuati dal MIUR per le attività di ampliamento dell’offerta formativa, previste all’interno dell’autonomia scolastica. È quanto mai opportuno favorire la programmazione da parte dei docenti di attività che forniscano ai giovani un’educazione alla cittadinanza globale, affinché essi dispongano delle conoscenze e delle competenze necessarie per governare le grandi sfide del loro tempo, come cittadini consapevoli e responsabili.



 
Salva Segnala Stampa Esci Home